Consigli e-Commerce

Come Caesaroo ha aumentato del 50% le conversioni sul suo sito e-commerce

By Dubois Pauline on 10 settembre 2020/ Tempo di lettura : 6 minutes

Caesaroo è una success story dell’arredamento nata nel gennaio 2017 sotto la spinta di Abdelali El idrissi e di suo fratello Ayoub. Piccolo aneddoto: il nome Caesaroo è ispirato a Cesare (Caesar in latino) aggiungendo la connotazione tech con le due “oo” finali.

Il negozio online è specializzato in arredo esterno e interno: distribuisce i suoi prodotti in tutta Europa! Da luglio 2018, i suoi fondatori hanno deciso di scegliere PayPlug come partner per i pagamenti per “rendere più semplice e intuitivo il processo di pagamento.

Abbiamo avuto il piacere di incontrare il cofondatore di Caesaroo, Abdelali: ha accettato di condividere con noi il suo parere su PayPlug. Non aspettare più per scoprire le sue parole!

Caesaroo

Abdelali, può raccontare ai nostri lettori la storia di Caesaroo e cosa offre l’e-shop?

A.Ei. Caesaroo è la mia seconda startup dopo averne co-fondata una che si occupava di produzione di stampanti 3D nel 2015. La tecnologia mi ha sempre appassionato parecchio.

Presso Caesaroo, ci occupiamo della distribuzione di prodotti Made in Italy per l’home and living, ossia: arredo interno, arredo esterno, arredo bagno e accessori.

Al momento siamo presenti in Italia e in Francia. Quest’anno è previsto il lancio della piattaforma in Germania ed in Spagna. Dal 2019, abbiamo avuto l’ingresso di un nuovo socio di capitale che ci ha supportato nell’accelerare ulteriormente la nostra crescita. 

Oggi, abbiamo circa 6.000 clienti all’anno.

Caesaroo ha sempre avuto un tasso di crescita compreso tra il 100 e 200% nei primi 3 anni di attività. Il nostro fatturato supererà i 2,5 milioni nel 2020 e contiamo di raddoppiare nel 2021.

sito

 

Quali sono i punti di forza di Caesaroo?

A.Ei. Direi che disponiamo di un servizio clienti soddisfacente, un servizio multilingua attivo, un servizio di consegne che si appoggia ai principali leader del settore, un sistema di pagamento assolutamente affidabile e trasparente, e una piattaforma intuitiva e mobile friendly!

punti di forza

 

Come è arrivata la decisione di scegliere PayPlug come soluzione di pagamento?

A.Ei. Ho conosciuto PayPlug facendo delle ricerche sul web. Prima, proponevamo solo il pagamento via digital wallet ma i nostri clienti desideravano poter pagare con carta di credito. 

Ci siamo quindi messi alla ricerca di una nuova soluzione per poter rendere più semplice e intuitivo il processo di pagamento, dato che avevamo molti carrelli abbandonati

Siamo stati convinti dalla semplicità d’utilizzo di PayPlug: nel caso un cliente non dovesse riuscire a completare la fase di pagamento è possibile inviargli una richiesta di pagamento tramite PayPlug e permettergli di completare l’acquisto.

L’installazione di PayPlug sul nostro sito PrestaShop è stata rapida e semplice! Nonostante sia un’azienda francese, abbiamo avuto un supporto in lingua italiana e questo ha facilitato notevolmente la risoluzione di problematiche. 

 

Ci può parlare delle funzionalità più utilizzate presso Caesaroo?

A.Ei.  Quella che utilizziamo di più è la personalizzazione della pagina di pagamento perché trasmette fiducia al cliente e per conseguenza, aumenta le conversioni.

Abbiamo scelto la pagina integrata: in concreto, durante la fase di check-out, il cliente non esce del sito perchè c’è un pop-in che gli permette di effettuare l’acquisto rimanendo sulla stessa pagina. 

Grazie alla personalizzazione, abbiamo osservato un calo dei carrelli abbandonati del 55%.

Pagina integrata

Poi, utilizziamo anche la funzionalità di richiesta di pagamento che ci permette veramente di semplificare le transazioni. Ci da la possibilità di richiedere un pagamento via mail o SMS per gli utenti che non riescono a completarlo online, che hanno richieste specifiche o che richiedono offerte su misura. 

La richiesta di pagamento

Anteprima del back-office PayPlug

In più, dal nostro portale, abbiamo accesso alle informazioni sui pagamenti falliti: l’indirizzo mail, il nome e il cognome dei visitatori che non sono riusciti a finalizzare l’acquisto durante il check-out.

Possiamo capire il motivo per cui il cliente non ha completato il processo (numero di carta sbagliato, la banca ha rifiutato la transazione...) e infine rilanciarlo grazie alla richiesta di pagamento.

La richiesta di pagamento ci ha permesso di aumentare le conversioni del 20% e i nostri clienti sono molto soddisfatti.

Infine, con lo Smart 3-D Secure, PayPlug ci ha aiutati ad aumentare la sicurezza del pagamento. Dal portale, abbiamo potuto personalizzare la percentuale di sicurezza necessaria alla nostra attività. Grazie allo Smart 3D Secure abbiamo ridotto le frodi del 98%.

E’ semplicissimo da utilizzare e molto intuitivo!

Smart 3DS

Anteprima del back-office PayPlug

In generale, da quando utilizziamo PayPlug, le conversioni sono aumentate del 50%, in quanto il cliente non abbandona più il nostro sito durante la fase di pagamento.

 

Se dovesse riassumere la relazione di Caesaroo con PayPlug in tre parole, quali sarebbe?

A.Ei. Direi:

  • Proficua: incentrata sul continuo miglioramento dell’esperienza utente;
  • Disponibili (come poche altre aziende): a venire incontro alle esigenze dei clienti. Abbiamo infatti un account manager a noi dedicato;
  • Problem solving: con PayPlug qualsiasi problematica viene risolta in tempo 0.

 

Un consiglio per gli e-merchant che ci leggono?

A.Ei. Il mio consiglio per il vostro e-commerce è sempre quello di puntare sul rendere unica l’esperienza d’acquisto del cliente. 

Con PayPlug troverete un partner attento alle vostre esigenze e soprattutto sempre attento ai cambiamenti.

 

Adesso, l’intervista è finita: ringraziamo molto Abdelali per la sua disponibilità e la sua chiarezza!

Per saperne di più su Caesaroo, ti invitiamo anche a guardare il replay del webinar che abbiamo co-organizzato con Abdelali e la sua agenzia web, Adviva!

Sei interessato a provare la nostra soluzione? Clicca qui sotto:

Prova PayPlug

Post tagged: Consigli e-Commerce

0 comment

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER