Tendenze

Intrattenere la sua comunità online: le lezioni apprese dal confinamento!

By Dubois Pauline on 04 maggio 2020/ Tempo di lettura : 7 minutes

Si sono sviluppate nuove abitudini di consumo di fronte all’emergenza del coronavirus in Italia, dal 9 Marzo: l’impossibilità di spostarsi e di recarsi nei negozi fisici ha fatto esponenzialmente aumentare gli acquisti online.

Qui sotto, si possono vedere le nuove tendenze nate dalle primizie dell’epidemia a metà febbraio, in Italia: 

aumento del consumo

La quarantena ha completamente mutato le nostre convenzioni sociali spostando la vendita sul canale più semplice, Internet. Il commercio elettronico ha dunque registrato una crescita imprevista della domanda in seguito ai diversi decreti sul coronavirus. 

Qual’è la conseguenza di tutto questo?

In qualità di commerciante, hai dovuto reagire, anzi adattarti di fronte al contesto. Forse il lockdown è stato l’occasione di maturare una strategia già presente o di svilupparne una nuova al fine di compensare le misure restrittive del governo. 

Qui sotto, ti presentiamo le principali strategie adottate dai commercianti per mantenere la loro attività: 


strategie merchantFonte: Eh! ecommerce hub

Il nostro team ha esplorato i siti ed i social network dei nostri e-merchant tra Marzo ad Aprile per proporti qualche esempio delle iniziative che loro hanno adottato per intrattenere la loro comunità di clienti.

Ovviamente, queste idee saranno più che utili anche al di là dell’emergenza del coronavirus!

Ecco le tendenze osservate da Città del Sole, Diet to go e Amerigo Milano: 

 

1. Mettere a disposizione contenuti divertenti gratis

Città del Sole, negozio del gioco creativo per l’infanzia, ha continuato ad intrattenere la sua comunità offrendo regolarmente materiale pedagogico gratis, rendendo felici sia i bambini che i genitori.

Sul sito del brand, l’annuncio si presenta come un banner nella home page che indirizza il visitatore verso una pagina dedicata con l'hashtag specifico #iogiocoacasa.

  iogiocoacasa

Il contenuto viene scaricato in formato .pdf per semplificarne l’utilizzo offline:

yogaEsempio di contenuto .pdf per l’attività Yoga

Dei partenariati con degli editoriali per l’infanzia vengono, anche loro, ad alimentare questa offerta gratuita.

Risultato ? Un fascicolo interamente dedicato all'apprendimento della scienza per i più piccoli! Il materiale pedagogico proviene direttamente dai libri di Editoriale Scienza. 

In più, in ogni documento pdf, dei link mercantili indirizzano il cliente verso i loro prodotti (qui sotto, un esempio dell’offerta).

scienza fascicolo

Al fine di intrattenere la sua comunità e di permettere alle famiglie di divertirsi e di restare nell’universo del marchio, Città del Sole diffonde questa iniziativa sui social network Facebook et Instagram

PasquaUn contenuto speciale per celebrare la Pasqua su Instagram

Si nota anche che il negozio ha lanciato una ricerca di talenti (qui sotto il post), l’8 Aprile su Facebook, per il calendario 2021 del brand. Città del Sole valorizza ampiamente le interazioni con la sua comunità, la quale contribuisce alla costruzione del brand.

ricerca talenti

L’iniziativa portata da Città del Sole non è lontana da quella del Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, con il sostegno dell’Agenzia per l’Italia Digitale, con l'obiettivo di ridurre l’impatto sociale ed economico del coronavirus grazie a delle soluzioni e dei servizi innovativi. 

Come lo fanno?  Dei contenuti digitali gratis vengono messi a disposizione delle imprese e dei cittadini grazie all’e-learning e altre piattaforme.

Stiamo sperando che questo tipo di iniziative non finisca presto e che i brand continueranno a diffondere le loro risorse per divertire i loro clienti!


2. Valorizzare le proprie perizie alimentando un blog

Questa competenza è ovviamente legata al tuo core business: è un buon modo per estendere e rinforzare la tua sfera di influenza. 

Il nostro commerciante Diet to go, specialista dell'alimentazione equilibrata, mette avanti la sua esperienza nel suo blog, accessibile dalla home page del sito.

In effetti, un team di nutrizionisti da dei consigli sui piani alimentari equilibrati o sulle attualità recenti relative alla congettura.

blog diet to go

Come procedere con il blog?
In qualità di marchio, devi avere in mente che la strategia di content è importante per il tuo sito online: il blog è uno strumento più conviviale e meno “corporate” del resto del sito. 

Ti permetterà di controllare la tua comunicazione di sostanza e di stile non solo proponendo ai clienti contenuti di qualità, ma anche mettendoti a gestire tutto il processo di pubblicazione: perciò, dovrai utilizzare un calendario editoriale definito in anticipo.

Pubblicare contenuti regolarmente ti aiuterà a migliorare il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca ed quindi il traffico organico verso il tuo sito web.

In più di ciò, un blog non è statico e può essere alimentato continuamente con nuovi post: il suo formato è evolutivo. 

Nel periodo di confinamento, Diet to go ha infatti adattato la sua linea editoriale pubblicando articoli di fondo sulla tematica del COVID-19 (qui sotto un esempio ).

post covid 19

La sua rubrica “News” ha servito ad accogliere tutti i fatti legati all’emergenza dell’epidemia (aggiornamenti sull’operatività dei servizi del brand, misure igienico-sanitarie…).

news
Avere un blog per il proprio marchio è anche il modo migliore per dimostrare la tua esperienza di commerciante sul web, con l’obiettivo di guadagnare credibilità a lungo termine.

I social network sono un rinforzo per i tuoi blog post se utilizzi un calendario di pubblicazioni definito in anticipo.

Questa strategia ti permetterà di creare una comunità intorno al tuo brand e genererà un maggior traffico verso il tuo sito, poi trasformabile in leads e vendite.

Diet to go intrattiene anche la sua comunità sui social network diffondendo contenuti associati alla tematica più generale di igiene di vita: il post Facebook qui sotto che parla di corsi gratis di stretching.

stretching

Pensi a appropriarti queste buone pratiche e ad utilizzarle in modo adeguato per rilanciare la tua boutique appena possibile! 

 

3. Adottare una comunicazione focalizzata sui prodotti più attuali 

Amerigo Milano, concept store di lusso, arte e design, utilizza i social network per mantenere un link con la sua comunità.

A primo impatto, i social media hanno caratteristiche molto diverse da quelle del lusso: l’innovazione di fronte alla tradizione, l'orizzontalità di fronte al prestigio, l'effimero fronte all’ancestrale. Uno dei challenge per i brand di lusso è infatti di conservare la loro aura restando in ascolto della loro comunità.

Per raggiungere questo obiettivo, Amerigo Milano ha creato un prodotto speciale in fase con l’emergenza del COVID-19: una T-shirt ricamata a mano con la frase “Sei bella Italia” sotto per celebrare la bellezza, l'unicità e la creatività italiana apprezzate in tutto il mondo. Questo totem viene declinato su Facebook et Instagram (qui sotto). 

sei bella italia T shirt

Posts sul account Facebook di Amerigo Milano.

instagram sei bella italiaPost Instagram “Sei bella Italia”

Le interazioni di un brand di lusso con la sua comunità opera anche con il mantenimento della sua immagine e reputazione con i consumatori più esigenti. 

Amerigo Milano testimonia il prestigio dei suoi prodotti attraverso dei posts alla messa in scena curata:

vanity pets
Ti consigliamo, come Amerigo Milano, di far vivere il tuo marchio e di trasmettere i tuoi messaggi curando particolarmente i tuoi prodotti. Questo è il migliore modo per influenzare profondamente i visitatori!



Per concludere...

Speriamo che queste buone pratiche ti daranno ispirazioni per intrattenere la tua comunità e gestire la tua boutique online a lungo termine!

Tocca a te creare la tua content strategy e la relazione con la tua comunità.

Se anche tu hai un negozio online e vuoi condividere insieme a noi consigli utili per i commercianti, non esitare a lasciare un commento!

Buon coraggio con il tuo e-commerce!

Post tagged: Tendenze

0 comment

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER